Vai al contenuto principale

Processi di pretrattamento dei tessuti: bruciatura, sbozzima, purga, sbianca, mercerizzazione...

La fibra, il filato o il tessuto senza processo di tintura e finissaggio contiene una certa quantità di impurità, le impurità comuni includono le impurità naturali e le impurità artificiali. Le impurità naturali sono impurità presenti nelle fibre tessili naturali, come cere, pectina, pigmenti e sostanze azotate su fibre di cotone e lino, gomma di seta su seta, grasso di pecora e sudore di pecora sulla lana, ecc. Le impurità artificiali sono additivi e contaminano le impurità estranee nel processo tessile, come liquami, olio e grasso, ecc.

La presenza di queste impurità non solo rende i tessuti ruvidi al tatto e di basso punto di bianco, ma presenta anche uno scarso assorbimento d'acqua. Il compito più importante del pretrattamento tessile è rimuovere queste impurità mediante purga e candeggio per la loro successiva lavorazione. Oltre alla purga e al candeggio, il processo di pretrattamento comprende anche una serie di processi che hanno lo scopo di migliorare la qualità dei tessuti e devono essere completati prima di altri processi di tintura e finissaggio, come bruciatura, mercerizzazione, termofissaggio, lavaggio della lana, sgommatura, ecc. Esistono molti tipi diversi di tessuti e forme diverse, quindi anche i processi di pretrattamento sono diversi.

I tipi di tessuti trattati in questo articolo sono tessuti di cotone, tessuti a maglia di cotone, tessuti di ramiè, tessuti di lana, tessuti di seta, tessuti di fibre chimiche...

tessuti di pretrattamento

I processi di pretrattamento trattati in questo articolo sono: bruciatura, sbozzima, purga, candeggio, mercerizzazione, termofissaggio, lavaggio lana, carbonizzazione, decremento alcali, sgommatura...

processo di pretrattamento

Pretrattamento di tessuti di cotone: bruciatura, sbozzima, purga, candeggio, mercerizzazione

I tessuti in cotone si riferiscono principalmente a tessuti in puro cotone e tessuti misti cotone-poliestere e misti cotone dimensionale. Questi tessuti contengono componenti in fibra di cotone, quindi più impurità naturali, il processo di pretrattamento è più complesso, il contenuto di base include principalmente bruciatura, sbozzima, purga, candeggio, mercerizzazione, ecc.

pretrattamento del tessuto di cotone

1 Cantare

Il tessuto di cotone è fatto di fibre corte, la superficie formerà pelo di varie lunghezze, non solo influenzando la finitura del tessuto ma anche nella successiva lavorazione causerà difetti. Pertanto, questo strato di pelo deve essere rimosso mediante bruciatura, la bruciatura viene eseguita sulla macchina bruciatrice e la macchina più comunemente usata è la macchina bruciatrice a gas.

bruciature tessili in tessuto di cotone

Il grado di rimozione del pelo viene utilizzato per determinare l'effetto della bruciatura, il metodo specifico consiste nel mettere il tessuto dopo la bruciatura in una luce migliore e ispezionare visivamente la valutazione. Il tessuto generale dovrebbe raggiungere il grado 3~4, i requisiti di alta qualità dovrebbero raggiungere più di 4 gradi, il tessuto sottile fino al grado 3.

  • Grado 1: il panno grigio non brucia
  • Grado 2: pisolino meno lungo
  • Grado 3: Fondamentalmente nessun pisolino lungo
  • Grado 4: Solo un breve pisolino e più ordinato
  • Grado 5: Cantare pulito

2 Desiring

Lo scopo della sbozzimatura è rimuovere la polpa e alcune delle impurità naturali dal panno grigio per la successiva sgrassatura e sbiancatura. I fili di ordito dei tessuti di cotone vengono solitamente apprettati prima della tessitura, quindi devono essere utilizzati metodi di sbozzimatura appropriati in base al tipo di polpa e alle impurità. I metodi di sbozzatura comunemente usati sono sbozzimatura enzimatica, sbozzimatura alcalina, sbozzimatura acida, sbozzimatura ossidante e sbozzimatura plasma.

sbozzima impurità

Valutazione della qualità di sbozzimatura: in produzione, è generalmente richiesto che il tasso di sbozzimatura sia superiore all'80% o che la polpa residua sia inferiore all'1% rispetto al peso del tessuto e la polpa rimanente può essere ulteriormente rimossa nel processo di purga.

3 Raschiatura

Il tessuto dopo la sbozzima, ha rimosso la maggior parte della polpa e parte delle impurità naturali, ma la maggior parte delle impurità naturali come gusci di semi di cotone, sostanze cerose, pectina, ecc. rimangono ancora sul tessuto, devono essere completamente rimosse dopo il processo di sgrassatura. La soda caustica viene utilizzata principalmente per la pulizia e gli additivi comuni includono tensioattivi, silicato di sodio e bisolfito di sodio.

La soda caustica ha una forte capacità di rimuovere le impurità. Può sciogliere e disintegrare i gusci dei semi di cotone ad alte temperature, può idrolizzare le sostanze azotate e la pectina in sostanze solubili, può saponificare gli acidi grassi sulle fibre e quindi emulsionare e rimuovere le sostanze cerose. I tensioattivi possono aiutare a bagnare il tessuto e migliorare l'effetto del debridement. Il silicato di sodio viene utilizzato principalmente per assorbire il ferro e altre impurità nella soluzione pratica per prevenire macchie di ricamo e deposito di impurità sulla superficie del tessuto e per migliorare l'assorbimento d'acqua e il candore del tessuto.

Metodo di valutazione dell'effetto: lo scopo della sgrassatura è migliorare le prestazioni di bagnatura e la permeabilità del tessuto. Immergere un'estremità del tessuto verticalmente nell'acqua e misurare l'altezza dell'acqua che sale entro 30 minuti, il requisito generale è di 8~10 cm in 30 minuti.

4 sbiancamento

Dopo la sgrassatura, viene rimossa un gran numero di impurità, ma i pigmenti sono ancora presenti e l'aspetto non è sufficientemente bianco. Lo scopo del candeggio è rimuovere i pigmenti e conferire al tessuto il necessario e stabile candore senza danneggiare la fibra.

raschiatura dei tessuti

Il pigmento naturale sulla fibra di cotone, il suo sistema colorante può essere distrutto dall'agente ossidante in modo da raggiungere lo scopo della decolorazione. Pertanto, lo sbiancamento utilizza principalmente ossidanti e gli ossidanti sbiancanti comunemente usati per i tessuti di tipo cotone sono ipoclorito di sodio, perossido di idrogeno e clorito di sodio.

5 Mercerizzazione

Quando le fibre di cellulosa naturale interagiscono con una soluzione di soda caustica altamente concentrata (12.5%), si verifica un rigonfiamento irreversibile, la struttura molecolare cambia e la capacità di assorbimento dell'acqua e dei coloranti aumenta. Se viene applicata una tensione adeguata alla fibra durante il processo di rigonfiamento, la morfologia della fibra cambia e mostra una riflessione regolare alla luce, che può migliorare la lucentezza del tessuto. Questo processo è chiamato mercerizzazione.

prima e dopo la mercerizzazione

Oltre alla mercerizzazione con soda caustica, i tessuti di cotone possono essere trattati anche con ammoniaca liquida per il processo di mercerizzazione. La temperatura dell'ammoniaca liquida è -33 , che può penetrare rapidamente nella fibra e l'effetto del trattamento è uniforme, particolarmente adatto per tessuti ad alta torsione e compatti. Allo stato attuale, la ricerca e l'applicazione di questo tipo di tecnologia sono ancora relativamente piccole, la Germania Monfort dispone già delle relative attrezzature e processi.

Pretrattamento dei tessuti a maglia di cotone: purga, candeggio, decremento alcali

I vuoti tra i fili dei tessuti a maglia sono più grandi e i fili non vengono apprettati prima della tessitura, quindi il pretrattamento è più facile. I requisiti per la sgrassatura e lo sbiancamento dei tessuti a maglia variano a seconda delle varietà e degli usi. Ad esempio, i maglioni di cotone sono per lo più naturali o di colore scuro, quindi hanno semplicemente bisogno di essere sgrassati, non sbiancati.

Oltre alla sgrassatura e allo sbiancamento, i tessuti a maglia di cotone spesso necessitano di un trattamento di decremento alcalino, che si riferisce al trattamento del tessuto con una soluzione concentrata di soda caustica in uno stato rilassato per causare il restringimento libero dei filati di fibre per aumentare la densità e l'elasticità del tessuto.

Dopo la sgrassatura e lo sbiancamento, il grasso e la cera sulle fibre del tessuto a maglia vengono rimossi e le fibre non scivolano facilmente durante la cucitura e si rompono facilmente con l'ago, con conseguente dispersione dei passanti, quindi è spesso necessario portare il trattamento morbido, cioè disidratazione e quindi immersione e laminazione dell'emulsione di paraffina e essiccazione.

Pretrattamento dei tessuti di ramiè: sgommatura, bruciatura, purga e candeggio

Rispetto ai tessuti di cotone, oltre alla pectina e alla cera d'olio, il ramiè ha una grande quantità di gomma da zucchero e una piccola quantità di lignina, il che rende il pretrattamento relativamente difficile.

Il ramiè contiene una grande quantità di gomma da masticare, che viene rimossa prima della filatura, comunemente nota come sgommatura. Dopo la sgommatura, il ramiè viene trasformato in tessuto, a causa della rigidità delle fibre di ramiè, c'è molta pelosità dopo la formazione del filato e c'è una sensazione pungente quando si indossa il ramiè, quindi è necessario bruciare, e inoltre, il tessuto di ramiè dovrebbe avere una sgrassatura e uno sbiancamento adeguati.

Pretrattamento dei tessuti in lana: lavaggio lana, carbonizzazione, candeggio

La lana contiene una grande quantità di impurità, principalmente grasso e sudore di pecora, nonché polvere e detriti estranei, quindi il lavaggio della lana è il processo principale per rimuovere grasso, sudore e polvere di pecora.

Il processo più comune di lavaggio della lana è il metodo alcalino con sapone, utilizzando una soluzione di lavaggio contenente sapone e carbonato di sodio per trattare la lana. Il processo di lavaggio della lana richiede un controllo rigoroso di temperatura, PH e tempo per evitare danni alla lana.

Per le impurità come rami, foglie e frammenti di semi di erba nella lana, è richiesta l'idrolisi in acidi inorganici forti, cioè la carbonizzazione. Ad esempio, se la lana viene trattata con acido solforico, le impurità nella lana diventano cellulosa idrolizzata fragile ad alte temperature. La lana è più resistente agli acidi rispetto alla cellulosa e non sarà danneggiata in modo significativo finché le condizioni di carbonizzazione sono corrette. Inoltre, per i tessuti di lana con elevati requisiti di punto di bianco, è richiesta la candeggina.

Pretrattamento dei tessuti in seta: sgommatura, candeggio

La seta grezza è composta principalmente da fibroina e sericina, nonché da impurità come cere grasse, sostanze inorganiche e pigmenti, che possono influenzare la sensazione e la lucentezza della seta. Inoltre, olio, polpa e coloranti hanno aderito durante il processo di tessitura, queste impurità naturali ed estranee devono essere rimosse mediante pretrattamento.

Il pretrattamento della seta comprende due aspetti: sgommatura e candeggio. Lo scopo della sgommatura è rimuovere la sercina. Per i prodotti tessili con elevati requisiti di punto di bianco, è possibile aggiungere una piccola quantità di agente riducente o ossidante alla raffinazione per il candeggio senza un processo di candeggio separato.

Pretrattamento di tessuti in fibra chimica

Le fibre chimiche hanno pochissime impurità e lo scopo del pretrattamento è principalmente quello di rimuovere le macchie di colla e di olio aggiunte durante il processo di tessitura, quindi il processo non è complicato.

1 Pretrattamento della fibra artificiale: bruciatura, sbozzima, purga, candeggio

Il pretrattamento della fibra di viscosa è solitamente composto da diversi processi di bruciatura, sbozzimatura e candeggio. Desizing detergente sintetico comunemente usato, processo di purga può essere omesso, processo di candeggio non è necessario, se necessario, processo di candeggio ad ossidazione disponibile.

Va notato che le fibre di viscosa hanno una struttura rilassata, un'elevata sensibilità chimica e una bassa resistenza all'umidità, quindi durante la lavorazione è necessario evitare una forte azione chimica e tensione meccanica e per la lavorazione devono essere utilizzate condizioni di processo più blande e attrezzature senza tensione.

2 Pretrattamento del pretrattamento delle fibre sintetiche: decremento degli alcali, termofissaggio

La purga e la sbiancatura della fibra sintetica sono relativamente semplici, la sbozzima può utilizzare acqua calda, la sgrassatura con carbonato di sodio e tensioattivi di uso comune per trattamenti a media e alta temperatura, generalmente non necessitano di candeggio.

La maggior parte delle fibre sintetiche sono fibre termoplastiche e producono pieghe difficili da eliminare in condizioni di caldo e umidità e causano cambiamenti dimensionali nel tessuto a causa del restringimento, quindi il processo di termofissaggio deve essere utilizzato per migliorare questo difetto.

La termofissaggio è il processo di rendere il tessuto sotto tensione adeguata, mantenendo una certa dimensione, trattandolo ad alta temperatura per un certo tempo e quindi raffreddandolo a una velocità adeguata. L'impostazione del calore può eliminare le pieghe, migliorare le prestazioni di stabilità al calore e migliorare in una certa misura la resistenza, la sensazione al tatto e la tingibilità del tessuto.

Il processo di termofissaggio varia in base alla varietà del tessuto, alla struttura, alla pulizia, al metodo di tintura e alle condizioni di fabbrica e comunemente include l'impostazione del tessuto grigio, l'impostazione pre-tintura e l'impostazione post-tintura.

Quanto sopra è il contenuto del processo di pretrattamento dei tessuti comuni, su ogni passaggio, non c'è un'introduzione dettagliata qui, se vuoi conoscere le informazioni relative all'industria tessile, salva o iscriviti al Blog di TESTEX, qui continuerà ad aggiornarsi per te.

Questo post ha commenti 0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Torna in alto